Cultura Lifestyle Società

Un progetto per stare davvero “in piedi davanti ad una Donna”

giovedì, Dicembre 5, 2019
Un progetto per stare davvero “in piedi davanti ad una Donna”

“Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato,
per tutto questo: in piedi, Signori, davanti ad una Donna”.

William Shakespeare scriveva così già nel Cinquecento e le sue parole sono davvero attualissime. Questo ha pensato la prof.ssa Maria Gina Fratalocchi, Presidente del Movimento per la Vita di Pescara, quando ha pensato alla frase da inserire sulla locandina che accompagna il progetto Non farti calpestare… Il fiore sei tu! che, con uno sportello antiviolenza ed il coinvolgimento di due scuole – l’I.P.S.I.A.S. Di Mazio – Michetti e il Liceo scientifico Da Vinci e quello del Nucleo operativo della Questura di Pescara– sta venendo portato avanti dal Movimento stesso e dal Comune di Pescara, attraverso l’Assessorato alle Politiche Sociali. Noi di vortici.it abbiamo deciso di rivolgere alcune domande alla Presidente del Movimento per la Vita di Pescara.

Perchè avete pensato alla frase Non farti calpestare: il fiore sei tu? 

 

Il titolo non l’ho inventato io, ma era nato per un progetto svolto alcuni anni fa, sempre sulla violenza di genere, invece il volantino, con la frase di Sakespeare , l’ho creato io, con pazienza e passione.

 

Cosa hai provato vedendo i ragazzi che, nei due incontri finora svoltisi, hanno partecipato?

 

Guardando i ragazzi ho provato una grande emozione tanto da invitarli a farsi un applauso. Educare le nuove generazioni dovrebbe essere un impegno di tutti ma anche un privilegio ed una responsabilità.

 

Da donna, per quale motivo pensi che la violenza sulle donne è ancora così diffusa?

 

Sono convinta che l’educazione, da parte delle famiglie e della società, non sia proficua riguardo al tema della violenza di genere. La donna, considerata da sempre il sesso debole,in realtà possiede delle risorse, delle potenzialità intellettive, organizzative, ecc., che la rendono, a volte, superiore all’uomo, ma questo non sempre viene accettato dal cosiddetto “sesso forte”, per cui scatta la violenza fisica, psicologica, capace di annientare una donna.

 

Tu sostieni che il contrasto ad ogni forma di violenza debba vedere coinvolti anche gli uomini e le famiglie: come ritieni che questo possa accadere concretamente?

 

Occorre sviluppare in tutto il paese una battaglia culturale,che inizi dalla famiglia (che già dai primi anni di vita, tende a privilegiare il figlio maschio), ma l’educazione di genere deve continuare nelle scuole, dove si dovrebbe rendere obbligatoria. Sono, però, convinta che questa battaglia culturale non si può vincere senza la partecipazione sincera e forte da parte degli uomini, senza una cultura della denuncia e senza una rete di aiuto capillare che sostenga i soggetti deboli.

 

Quanto è importante che le iniziative su questo tema si moltiplichino e si svolgano coinvolgendo i ragazzi e le ragazze? 

 

Il Progetto del MPV, in partenariato con il Comune di Pescara, Assessorato alle politiche sociali (Assessore Adelchi Sulpizio), con il suo sportello ANTIVIOLENZA, presso la sede operativa, in Via Spaventa, 48,  e gli interventi nelle scuole, nasce dall’esigenza di rafforzare sul territorio di Pescara la rete di aiuto e supporto alle donne vittime di violenza familiare, maltrattamenti, abusi, disagio, stalking

Il 9 Dicembre, Presso l’’Istituto Di Marzio,verrà posizionato il Camper Rosa, postazione mobile della Polizia di Stato,composto da una equipe multidisciplinare.

Il Camper Rosa  periodicamente staziona nei luoghi di aggregazione sociale e culturale, non solo per fare informazione e sensibilizzazione, ma anche per raccogliere segnalazioni

Gli interventi educativi, per risultare incisivi dovrebbero essere sempre inseriti nella programmazione extracurriculare  delle scuole di ogni ordine e grado.

 

Come state vivendo la collaborazione con le Istituzioni, in particolare le scuole, il Comune di Pescara e le Forze dell’Ordine?

 

Sono veramente grata  all’Istituto Di Marzio e al Liceo scientifico L: Da Vinci per l’accoglienza e l’interesse , nei confronti del Progetto, per cui ringrazio I Dirigenti Scolastici: la Dott. Antonella Ascani e il Dott. Giuliano Bocchia, i loro collaboratori, che tanto si sono impegnati nell’organizzazione  degli eventi, i docenti tutti e gli alunni che hanno mostrato interesse per l’argomento.

Ringrazio anche di vero cuore il Nucleo operativo della Questura di Pescara che ha mostrato grande sensibilità e partecipazione. Notevole è il loro contributo, in quanto svolgono una grande opera nell’educare e sensibilizzare gli studenti delle varie scuole di Pescara

Vorrei ricordare l’evento finale del 9 Dicembre, con le classi IV e V dell’Istituto Di Marzio e le Classi Quinte del Liceo Da Vinci. Saranno Presenti oltre alla Fondatrice e Presidente dell’Associazione Iside, l’Ispettore Superiore Cinzia Di Cintio, L’Ispettore Francesca Zuccaro, il Sovrintendente Giuliano Landi, 

Presenti anche le figure Istituzionali che hanno promosso il Progetto : Vincenzo D’Incecco e Adelchi Sulpizio.

Vale la pena  impegnarsi : difendere la DONNA significa difendere la VITA!

 

Massimiliano Spiriticchio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi