Cinema curiosità Eventi Lifestyle

«The Witcher» , in arrivo il prequel

mercoledì, Agosto 12, 2020
«The Witcher» , in arrivo il prequel

Visto il successo di The Witcher, di cui sono già state confermate una seconda e terza stagione (e un film anime), arriva la notizia di un prequel. Netflix ha rilanciato la produzione del fantasy tratto dai romanzi Andrzej Sapkowski annunciando The Witcher: Blood Origin, nuova miniserie in sei episodi che racconta le origini del primo Witcher. Trattandosi di un prequel, la storia di Blood Origin sarà ambientata 1200 anni prima di Geralt di Rivia, personaggio interpretato da Henry Cavill. L’origin story racconterà dunque l’alba dei tempi, cioè gli eventi che portano alla fondamentale «congiunzione delle sfere», quando i mondi di mostri, uomini ed elfi si sono uniti per diventare uno solo. Declar de Barra, già autore di The Originals (spin-off di The Vampires Diaries per The CW) e di Iron Fist (Marvel-Netflix), sarà lo showrunner di The Witcher: Blood Origin.

 «Come fan del genere fantasy, non vedo davvero l’ora di raccontare la storia di The Witcher: Blood Origin. Quando ho letto i libri di The Witcher, una domanda mi è sorta spontanea: com’era veramente il mondo elfico prima dell’arrivo cataclismico degli umani? – ha dichiarato Declar de Barra sul progetto del prequel – Sono sempre stato affascinato dall’ascesa e dalla caduta delle civiltà, dal modo in cui scienza, nuove scoperte e cultura siano fiorite proprio prima di quella caduta . Come vaste aree di conoscenza si perdono per sempre in così poco tempo, spesso aggravate dalla colonizzazione e da una riscrittura della storia, lasciando indietro solo frammenti della vera storia di una civiltà.The Witcher: Blood Origin racconterà la storia della civiltà elfica prima della sua caduta e, soprattutto, rivelerà la storia dimenticata del primissimo “witcher”».

De Barra sarà inoltre produttore esecutivo insieme a Lauren Schmidt Hissrich, mentre il  consulente creativo della serie sarà lo scrittore della saga letteraria Andrzej Sapkowski, che è ovviamente entusiasta del successo della trasposizione televisive e del nuovo progetto: «È eccitante che il mondo di Witcher – come previsto all’inizio – si stia espandendo. Spero che porterà più fan nel mondo dei miei libri».  

Le riprese del prequel saranno realizzate in Gran Bretagna, mentre quelle di The Witcher 2, che erano appena iniziate quando sono state interrotte a causa della pandemia, dovrebbero riprendere in modo che i nuovi episodi possano essere distribuiti su Netflix a metà del 2021.

LEGGI ANCHE

«The Witcher» è la serie più vista su Netflix e diventa anche un film

«The Witcher», tutto sulla nuova serie fantasy di Netflix

Tutto il bello di «The Witcher», la serie, raccontato dagli attori e autori

«The Witcher», la canzone «Toss a Coin to Your Witcher» spacca (più della serie)

Notizia di GQ Italia

redazione Vortici

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi