Cultura Media Musica Società

Noi, la Radio e quel volo davvero “regale”

mercoledì, Giugno 26, 2019
Noi, la Radio e quel volo davvero “regale”

Una delle cose che da sempre mi ha maggiormente affascinato della Radio è la capacità che questo mezzo straordinario ha di far emergere belle realtà che non sempre invece trovano spazio in altri media, tra colonne da riempire con notizie da scrivere in un numero comunque limitato di righe (come accade con la carta stampata) e regole da rispettare per le immagini e costi di produzione che, per via degli strumenti tecnici necessari, rischiano di essere davvero elevati (come accade in televisione). Soprattutto, mi ha sempre appassionato una caratteristica che la Radio ha senza alcun dubbio: quella di creare un rapporto fortissimo con chi la ascolta, di instaurare con l’ascoltatore una confidenza, un’intimità che la tv non riesce a dare. Ora: se tutto questo si verifica perfino in rubriche radiofoniche giornalistiche, immaginate cosa può succedere quando a prendere il sopravvento è la musica, che per definizione parla dritto al cuore, suscitando in noi emozioni profonde. Tutto questo, come del resto ho sperimentato grazie all’ormai abbastanza consolidata esperienza radiofonica, crea anche tra coloro i quali vanno in onda un clima particolare che noi di Vortici.it abbiamo vissuto in un sabato mattina per noi molto bello, insieme ad un gruppo di giovani musicisti venuti ospiti della trasmissione che la nostra direttrice Annapaola Di Ienno conduce su Radio Speranza InBlu e che va in onda ormai da diversi anni il martedì alle 9,30 ed alle 19,03 e la domenica alle 18,50. La rubrica s’intitola La musica è… e quei puntini di sospensione vengono ad ogni puntata riempiti con uno o più aggettivi o sostantivi che descrivono di cosa in quella settimana le note musicali si coloreranno. Se vi state chiedendo perchè abbiamo deciso di raccontarvi una delle puntate di questo programma, la risposta è che essa è nata in un giorno particolare, grazie ad un incontro fatto in un’occasione cui tenevamo tantissimo: la premiazione del concorso organizzato dal Movimento per la Vita sul tema Avrò cura di te. Lì, nella Sala Consiliare del Comune di Pescara, abbiamo conosciuto i Royal Flight che ci hanno conquistato con il loro pop rock al punto tale che è scattato spontaneo l’invito radiofonico, fatto pubblicamente davanti a tutti, con l’appoggio pieno del direttore di Radio Speranza don Remo Chioditti. Entusiasti e quasi increduli, i ragazzi sono dunque venuti a trovarci e ci hanno fatto vivere un lungo e caloroso abbraccio, un “volo regale” (come recita, tradotto in italiano, il nome del loro gruppo). Da quella meravigliosa alchimia che si crea quando c’è la gioia di incontrarsi e di stare insieme in semplicità ed allegria, ma anche la volontà di trasmettere qualcosa che rimanga dentro ognuno di noi, è nata la trasmissione che ora vi facciamo ascoltare. L’abbiamo suddivisa in più parti, tutte presenti in quest’articolo, sia per ragioni tecniche sia perchè si è trattato di una vera e propria “intervista musicale” da gustare fino in fondo. Eccone dunque la prima parte:

A questo punto arriva il primo brano proposto in trasmissione. S’intitola Ho versato una lacrima in un tuo abbraccio e noi ve ne proponiamo direttamente il video, tratto dal canale YouTube dei Royal Flight, raggiungibili anche via Facebook e Instagram:

Mentre ascoltiamo, tutti veniamo come rapiti dal mondo di sensazioni ed emozioni che il momento crea in noi. Per me ed Annapaola si realizza il sogno di dare spazio a giovani artisti divenuti subito nostri amici. Per loro si realizza invece una cosa che mai si era verificata prima, come dicono loro stessi quando i microfoni in studio si riaccendono e prosegue l’intervista:

A questo punto per la seconda volta ci si ferma e viene lanciato il secondo brano dei Royal Flight, che s’intitola Via da questa città. Anche in questo caso vi proponiamo il video, perchè si vede l’impegno e la professionalità di questi ragazzi che, pur se con mezzi non da grandi produzioni cinematografiche, raccontano anche con le immagini:

Non essere coinvolti ci appare francamente impossibile ed anche in regia si segue il ritmo. Che l’entusiasmo sia alle stelle lo si avverte dalla conclusione della conversazione:

Inevitabile “scatta” (è proprio il caso di dirlo!) la foto di gruppo finale, proprio come in una famiglia. La Radio anche stavolta ha compiuto la sua magia…

Massimiliano Spiriticchio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’

Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:

http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…

Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa

Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi