Cultura Poesie

Le Cabotin – L’Istrione

sabato, ottobre 6, 2018
Le Cabotin – L’Istrione

Cari lettori e lettrici di Vortici.it, bentornati ancora una volta nella rubrica del nostro giornale che ospita la Poesia. Questa settimana abbiamo scelto di ringraziare, attraverso questa rubrica, un Grandissimo che ci ha lasciato pochi giorni fa. Il termine chansonnier, con il quale viene descritto da tutti dicendo che forse è l’ultimo di quelli francesi, non viene giustamente tradotto, anche perchè in italiano dovrebbe essere reso con la parola “cantautore”. Ma lui non era solo autore ed interprete di canzoni. Era un Poeta, un Attore ed un Artista a tutto tondo. Come ci si dovesse riferire a lui, alla sua maniera, anche un po’ ironica e al tempo stesso drammatica e drammaturgica, ha voluto dircelo proprio lui, Charles Aznavour, in un brano famosissimo, L’Istrione, che Vortici.it vi invita a leggere nel suo testo originale col titolo Le Cabotin (usato per indicare un attore teatrale ritenuto mediocre). Tradotto dal francese, il testo appare diverso da quello italiano perchè carico di sfumature particolari. Vi invitiamo poi a gustare insieme a noi questa splendida canzone prima nella versione in francese, cantata da lui stesso in un Senza Rete che la Rai trasmise 1967, e poi, nella versione italiana, da Renato Zero e Massimo Ranieri nella trasmissione Tutti gli Zeri del mondo, andata in onda su Rai Uno nel 2000. Noterete tante affinità nel modo di interpretare quel brano le cui sfumature, nelle versione italiana, vengono rese dai due artisti attraverso la grande presenza scenica e scenografica. Buon viaggio allora nella profondità del nostro spirito:

 

Sono un istrione in tutto il suo splendore
Sono nato per recitare
Datemi un cavalletto misero e senza calore
Mi sto per surclassare
Sono un istrione in tutto il suo splendore
Ma c’è l’ho nel sangue
Datemi quattro scene e qualche spettatore
E avrò del talento, del talento
In una stanza di tre muri
A ventre aperto sul pubblico
Simile al bordo d’un abisso oscuro
Con il mio panico ed i miei tic
Vi darò la commedia
Vibrante d’un fuoco che brucia in me
Io parlo, io piango, e rido e miro al mio ruolo ogni volta
Non condannatemi senza comprendere il mio cuore
Sono di un’altra razza
Sono un istrione in tutto il suo splendore
La scena è il mio ambiente, la mia vita comincia allora
Come osservo la scena
Come odo  le tre battute
E mio malgrado vengo preso dalla paura e dalla gioia
Quando il sipario si alza
Là il cuore mi batte così forte
Che sfioro la morte
E dimentico tutto
Ma al momento esatto
Faccio il primo passo
Per entrare nel mio sogno
Sono un istrione in tutto il suo splendore
Ho scelto il mio destino
Datemi dieci repliche e qualche riflettore
Vedrete i miei mezzi, i miei mezzi
Sono un istrione in tutto il suo splendore
Ed è tutta la mia vita
Datemi un teatro, un ruolo alla mia altezza
Ed io avrò del genio, del genio
Sotto un trucco sapiente, o col viso allo scoperto
Enfatico o in modo triste
Io dico la prosa oppure il verso
Con tenerezza, con furore
Secondo il locale e poi il mestiere
Io soffro, vivo oppure muoio
E mento fino a che ci credo
Sia detto senza vanità io conosco il mio valore
E  se per voi forse
Io sono un istrione in tutto il suo splendore
Io resto fiero d’esserlo
Lala lala lala lala lala
Lala lala lala lala lala

 

Charles Aznavour

 

 

— Massimiliano Spiriticchio

Scrivi un commento

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Dialoghi "Conversazioni sulla natura dell'universo"
Per saperne di più:
http://vortici.it/un-nuovo-modo-di-leggere-la-scienza-e-la-fisica/
  • Una lingua antica può salvare il patrimonio intellettuale e culturale odierno…
http://vortici.it/una-lingua-antica-puo-salvare-il-patrimonio-intellettuale-e-culturale-odierno/
  • Sfiorar l’anima
http://vortici.it/sfiorar-lanima/
  • Il fenomeno dell’immigrazione raccontato ai bambini
Un libro di Carlo Marconi
http://vortici.it/il-fenomeno-dellimmigrazione-raccontato-ai-bambini/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi