Redazione Società

IL TESTAMENTO BIOLOGICO: UNA QUESTIONE RICCA DI ARGOMENTAZIONI

martedì, Aprile 4, 2017
IL TESTAMENTO BIOLOGICO: UNA QUESTIONE RICCA DI ARGOMENTAZIONI

C’è un tema delicatissimo, da anni è fonte di continui dibattiti, che torna prepotentemente alla ribalta solo quando eventi traumatici, scuotono giustamente l’opinione pubblica. Parliamo di fine vita e testamento biologico. L’ordinamento attuale permette già a chiunque di rifiutare trattamenti sanitari di qualsiasi tipo e disciplina in modo chiaro il consenso a qualsiasi terapia.
Alla luce degli ultimi fatti accaduti è necessario portare l’argomento all’attenzione di tutti. Il Parlamento sta per votare la proposta di legge sulle DAT (Disposizioni anticipate di Trattamento). Sappiamo di cosa parliamo realmente? È una domanda che difficilmente trova una risposta chiara. Su questo tema in generale c’è molta confusione e disinformazione.
Vortici magazine prova fare un po’ di chiarezza, portando all’attenzione dei lettori una sintesi di un interessante convegno intitolato: “FINE VITA E TESTAMENTO BIOLOGICOA che punto siamo in Italia?”, tenutosi a Pescara qualche giorno fa.
Promotori di questa lodevole iniziativa sono stati il Movimento per la Vita di Pescara e il CAV (Centro di aiuto alla Vita), con il sostegno delle Associazioni partner.
Partiamo da un fatto: bisogna difendere la vita, ci vuole informazione.
In fase terminale occorre sempre preservare la dignità della persona fino alla fine.
La Dr.ssa Marisa Diodato (Responsabile medico Hospice) e la Dr.ssa Maria Di Domenico (Psicologa esperta in psiconcologia, psicologa e psicoterapeuta in hospice oncologico per malati terminali e rispettivi familiari), nei loro interventi hanno illustrato in maniera delicata, semplice e diretta il loro mondo lavorativo e la loro operatività al suo interno.
Per i pazienti in fase terminale le cure palliative migliorano la qualità della vita, il loro utilizzo è visto come un momento per prendersi cura del paziente in toto, garantendo una morte serena.
L’hospice è una struttura residenziale temporanea o definitiva che offre un’assistenza personalizzata, sia dal punto di vista fisico che psicologico, decidendo tutto insieme al paziente e ai famigliari. Gli accompagnamenti alla morte sono personalizzati o meglio su misura.
In hospice c’è la cura, il cordoglio, il lutto. Migliorare l’ultima parte della vita del paziente è l’obiettivo da raggiungere per rendere il lutto più sopportabile per i famigliari. In conclusione la loro attività dovrebbe essere favorita maggiormente.
Di stampo tecnico ma non meno importante è stato il terzo e ultimo intervento del Dr. Domenico Airoma(Procuratore Aggiunto della Repubblica, presso il Tribunale di Napoli Nord. Vice presidente del Centro Studi “Rosario Livatino”).
Il suo intervento si apre con un’affermazione importante e precisa: “Io ho il diritto ad essere informato”.
Il nostro Diritto tutela la vita, l’eutanasia non è ammessa. C’è bisogno del consenso informato che riguarda direttamente il soggetto.
Il testamento biologico presuppone scenari devastanti. “Non si può avere una pratica del fine vita”(cioè un documento da compilare). Sta ai pazienti e ai famigliari decidere.
Occorre potenziare gli Hospices ma soprattutto dobbiamo informarci. Il testamento biologico in generale non ha senso, perché, esisterebbe una conflittualità perenne tra: medici e giudici.
Per approfondire il tema è possibile visitare il sito: http://www.centrostudilivatino.it.
Aggiungo alcune considerazioni finali: se fosse approvata la nuova legge stravolgerebbe la professione del medico, poiché la sua preoccupazione maggiore sarà quella di cercare a propria tutela eventuali DAT, la cui violazione potrebbe costargli cara.
Un’informazione giusta e corretta è imprescindibile visto che si parla della nostra Vita.

Annapaola Di Ienno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi