Cultura Libri Consigliati Musica

Il mondo della chitarra rock: storia, segreti e curiosità

lunedì, Febbraio 12, 2018
Il mondo della chitarra rock: storia, segreti e curiosità

Amo la musica in tutte le sue forme e sonorità. Vi propongo lo stralcio che mi ha incuriosito, pur non essendo esperta di strumenti musicali, ma semplicemente un’ascoltatrice di generi musicali. Abitualmente infatti, scelgo un genere musicale, secondo il mio modo di sentire il quotidiano.

[…]Capita, a volte, che uno strumento sia dotato di una personalità talmente forte da diventare il simbolo di un genere musicale. È quello che è successo con i fiati nel jazz; e probabilmente molti di fronte a un violino o a un pianoforte si ritrovano immediatamente a pensare alla musica classica. Se parliamo di rock, però, niente più della chitarra ne rappresenta l’essenza più pura e importante. Fin dagli inizi, la sei corde è la fida compagna che permette ad artisti visionari e irrequieti di esprimere se stessi, di portare innovazione nella musica popolare. Robert Johnson, a modo suo, era già un chitarrista rock. E lo era quasi vent’anni prima che il rock’n’roll nascesse. Questo fa riflettere. Che si trovi in una nota lancinante eseguita da David Gilmour, nella raffinatezza del tocco di Eric Clapton e Mark Knopfler, o nella potenza ritmica di Pete Townshend e di James Hetfield dei Metallica, poco importa: la chitarra è comunque sempre la protagonista di rock e dintorni.[…]

La storia della chitarra rock(Hoepli Editore), autori Luca Masperone e Stefano Tavernese, curato da Ezio Guaitamacchi ripercorre oltre un secolo di eventi e storie raccontati attraverso i protagonisti, la musica, i luoghi  e l’evoluzione degli strumenti.  Un libro che, possiamo tranquillamente definire un’enciclopedia sostanziosa, curata e accurata, poichè da voce a uno strumento affascinante ma difficile da suonare(lo dico da profana).

Chi ha costruito la prima chitarra elettrica? Contro chi combatteva Santana sul palco di Woodstock? Com’è nato il suono di Hendrix? Com’è arrivato il blues in Inghilterra? E il rock? Chi è Charley Patton? La risposta a queste e altre mille domande le ritroviamo in questo  volume riccamente illustrato, concepito come un unico e appassionante racconto, corredato da oltre 300 foto che fanno da cornice a un viaggio attraverso 100 anni di evoluzione della musica e della chitarra. Dal blues al rock, dal jazz alla fusion, dall’hard rock fino all’heavy metal. Il beat inglese degli anni ’60, il folk, il rhythm and blues; il glam, il progressive, il country rock… Ci sono curiosità, aneddoti e storie sui protagonisti e sui loro strumenti preferiti, a cui si aggiungono, inoltre, analisi dettagliate e approfondite sull’intero argomento.

Come sostiene Francesca Cingoli:

“Si esce frastornati dalla lettura di questo incredibile libro, un fiume in piena di nomi, citazioni, curiosità, aneddoti, titoli di album. Luca Masperone e Stefano Tavernese regalano ai lettori un lavoro immane di ricerca e di analisi, con sapienza, cultura e professionalità. Al centro la chitarra, tutte le sue potenzialità tecniche, l’evoluzione del suo suono, la tecnologia, le invenzioni, la produzione di strumenti che hanno segnato le tappe della musica. Fender, Gretsch, Gibson, Martin, gli amplificatori Marshall… Grandi perizie, novità continue del suono. Ma oltre la tecnica, c’è la passione, la poesia di tutte queste storie che si succedono in un continuum che è a suo modo musicale. La chitarra nelle mani di chi ne ha fatto magia: grandi musicisti, eccezionali innovatori, virtuosi e folli, star del palcoscenico.
Il libro ci racconta i loro riff più duri, i fraseggi imprevedibili, le distorsioni che hanno fatto esplodere pubblico e critiche, i pionieri che si sono distinti per la loro idea di suono, personalissimo, con eredità e debiti, ma sempre con il cuore del talento.
Ci sono tutti, nessuno escluso, nomi epici e punti di riferimento, B.B. King, Elvis, i Beatles e i Rolling Stones, Carlos Santana, gli Who, I Doors, David Gilmour e Syd Barrett, Mark Knopfler, Jimi Hendrix, Bruce Springsteen, i Metallica. Le loro chitarre, la loro idea di musica, l’intuizione che ha fatto la differenza. Ma accanto a questi nomi noti a tutti, si scopre tanta storia, in una rassegna di musicisti eccelsi, tantissimi, diversissimi, esploratori del suono, e si rende omaggio a loro: ad Allan Holdsworth, lui sopra a tutti, sperimentatore vero, una musica dalle geometrie complesse, la sua. E si dà spazio anche all’acustica, il suono viscerale di Michael Hedges, personalità scenica, linguaggio musicale senza precedenti. Si parte dal blues, si attraversa il beat inglese, il folk, si arriva all’heavy metal e oltre, fino ai sintetizzatori di Martin Gore, fino ai Nirvana. E ancora più in là, al crossover delle ultime generazioni, alla contaminazione che parte dalla riscoperta della tradizione, alla consapevolezza delle radici.
Fino a una riflessione seria e complessa sulla crisi del rock, musica fuori moda tra i Millenials, fuori dalle Top 10, e all’esigenza di regalare di nuovo ai giovani la forza della passione, l’amore per uno strumento e il suo mondo, e non solo quello dei riflettori facili della notorietà tv.
Questo è un libro da regalare, da regalarsi, conservare e sfogliare, è un’enciclopedia che pulsa vitale, è sapere appassionato, “la celebrazione della cosa più bella che esista al mondo”.

Immaginando di aver stimolato abbastanza la vostra curiosità (anche con questo contributo video), apprestatevi a compiere un viaggio altrettanto entusiasmante nella lettura…

 

Luca Masperone: Giornalista e musicista, da anni scrive su riviste come “Strumenti Musicali”, “Chitarra Acustica”, “Jam”; suona e pubblica libri e CD. Come musicista si è esibito in diverse manifestazioni italiane e all’estero negli stati di New York, New Jersey, Pennsylvania, Ohio e Massachusetts. È autore di varie pubblicazioni, fra cui il libro Grandi Chitarristi Italiani: Pietro Nobile (Carisch) e l’album Giochi di Maschera (Old Mill Records).

Stefano Tavernese: Musicista romano, è in stretti rapporti con la chitarra fin dagli inizi di un percorso musicale che l’ha portato su palchi di ogni genere e a scrivere per molti anni sulle pagine del mensile “Chitarre”. È il curatore della Grande enciclopedia della chitarra e dei chitarristi (Editori Riuniti). Al momento collabora con il portale MusicOff.com e continua ostinatamente a ricercare lo spirito del groove nel blues e nella vita quotidiana.

Fonte video: https://www.youtube.com

Jam Tv
La Storia della chitarra rock – Presentazione alla Hoepli di Milano(11 Gennaio 2018)

 

Annapaola Di Ienno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi