Cultura Libri Consigliati Media Novità Editoriali Novità In Libreria Redazione

Franca Valeri: un secolo di vita, un aneddoto, un inedito

lunedì, Agosto 10, 2020
Franca Valeri: un secolo di vita, un aneddoto, un inedito

Questa settimana, Vortici.it rende omaggio a una donna unica: attrice di teatro e tv, autrice, che pochi giorni fa ha compiuto esattamente un secolo di vita. Parlo della signora Franca Valeri, milanese d’origine, classe 1920, che vi racconto un aneddoto, anni fa(una decina se non erro), ho avuto il privilegio d’incrociare all’Aeroporto di Fiumicino! Stavo gustando un caffè e l’ho trovata seduta a un tavolo poco distante dal mio. Era sola. La mia riservatezza, unita alla timidezza e all’imbarazzo mi hanno impedito di chiederle l’autografo. Se ripenso all’episodio, dico a me stessa: Peccato davvero! Questa volta dando ascolto solo ed esclusivamente al mio istinto, decido di festeggiarla in maniera particolare, secondo lo stile della nostra rivista.

Nel 1970 andarono in onda quattro atti unici che la Rai aveva commissionato a Franca Valeri: La cosiddetta fidanzata, La cocca rapita, L’intervista e La Ferrarina – Taverna. Nonostante sia forse uno dei testi più belli dell’attrice – autrice, quest’ultimo era rimasto fino a oggi inedito.
È una commedia nera molto divertente nella quale un uomo e una donna, in palese crisi di coppia, vengono inondati di parole dalla proprietaria di una trattoria (interpretata in tv dalla stessa Valeri). In un crescendo di tensione e comicità, l’ostessa, erede di un’intera tradizione di «scocciatori» teatrali, non cessa un attimo di glorificare con intempestiva loquacità la poco verosimile cucina del suo locale e la «distinta» clientela che lo frequenta. Tutta compresa nel suo orgoglio professionale, millantato alquanto, è incapace di percepire la reale situazione e di prevederne l’epilogo.
L’ostessa della commedia rappresenta uno dei leggendari personaggi chiacchieroni disegnati in quegli anni dalla Valeri, catafratti nel mondo rimbombante delle proprie parole e insensibili a qualsiasi voce altrui. Ma qui il personaggio è inserito in un perfetto meccanismo a orologeria in cui la sua logorrea inciampa negli inquietanti silenzi e nelle poche gelide parole della coppia per precipitare, insieme a tutta la scena, in un finale memorabile.

Il testo che giorni fa sono andata a comprare è stato appena pubblicato da Giulio Einaudi editore, è ricchissimo di scene e battute esilaranti…(a volte) al vetriolo.

Tra le tante, ve ne propongo una che troverete a pagina 18: è Lide (l’ostessa) ad esprimersi così:

[…] Vogliamo farci un pensierino per dopo, all’arrembaggio?… sono due fettine, una di manzo e una di vitellina, una su l’altra, che si danno l’arrembaggio appunto, frammezzate da due formaggi legati c’o l’ovo, non ci metto prosciutto, non ci metto lardi, non ci metto odori… solo una nevicata di tartufi sopra, passata al forno con un niente di burro…[…]

Per chi volesse godersi la trasposizione teatrale comodamente seduto in poltrona(durata 30 minuti), eccovi accontentati, anche se il testo è ancor più meritevole poichè possiamo affidarci all’immaginazione.

Cara signora Franca, non mi resta che augurarle un’esistenza ancora ricca di sorprese, l’età non conta!

 

* L’ultima revisione al presente articolo è stata fatta Sabato 8 Agosto, nulla faceva presagire la sua dipartita il giorno successivo. Non ho voluto cambiare nulla del testo compreso il mio saluto finale… Lo spirito dell’articolo per quanto mi riguarda è invariato, la cultura non ha età e testimonia esistenze.

 

* Andrà tutto bene se continueremo ad attenerci scrupolosamente e responsabilmente alle regole che conosciamo, abbiate cura di voi, dei vostri cari e dei vostri amici.

 

Immagine di copertina: Wikimedia Commons

Fonte video: https://www.youtube.com
– Alessandro Bellapasta: “La Ferrarina Taverna” 1970 (17 Giugno 2018)

Copertina del libro: Ibs

Annapaola Di Ienno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi