Cultura Lifestyle Società

Dai giovani ancora messaggi, riflessioni e racconti di vita nuovi e positivi

giovedì, Maggio 31, 2018
Dai giovani ancora messaggi, riflessioni e racconti di vita nuovi e positivi

In questi giorni non facili per la nostra Italia, alle prese ancora con le difficoltà politiche ed economiche, ci sono segnali significativi che arrivano da chi rappresenta non solo il domani, ma anche l’attualità: quei giovani su cui l’Italia fatica a puntare sono invece già protagonisti dell’azione di associazioni che hanno il coraggio di farli parlare e ascoltarli, lasciandosi conquistare dalla forza e dalla positività dei loro messaggi. Così ha fatto il Movimento per la Vita, con l’edizione 2018, la trentunesima, del concorso nelle scuole. Vi avevamo raccontato l’edizione dello scorso anno con le testimonianze dei protagonisti e, in particolare, quella di un’allora neo mamma. Già allora era emersa la capacità dei ragazzi che avevamo incontrato di lanciare messaggi nuovi e positivi chiedendosi se c’è vita in Europa. Quest’anno i giovani delle scuole superiori sono stati sollecitati da una domanda forte: “La vita: diritto di tutti o privilegio di pochi?” Un tema delicato, tutt’altro che semplice, dato l’inevitabile ingresso in gioco di emozioni e sentimenti dei quali è difficile fare a meno quando si ragiona su questi argomenti. Eppure forse proprio la necessità di far uscire allo scoperto questa parte di noi ha dato una mano agli studenti della varie scuole superiori. Ne abbiamo avvicinati alcuni, insieme ai loro professori, a margine della premiazione dei ragazzi abruzzesi, svoltasi all’Aurum di Pescara lo scorso 27 maggio. “È importante che vi siate interrogati su temi come questi” avevano appena detto loro Patrizia Ciaburro, Presidente di FederVita Abruzzo, Maria Gina Fratalocchi, Presidente del Movimento per la Vita di Pescara, e Maria Pia Mancinelli, che nella regione adriatica ha curato l’organizzazione del concorso. Avvicinandoli e parlando solo per pochi minuti con loro, la sensazione registrata è stata quella di un’empatia spontanea e di un grande coinvolgimento, al punto che, a microfoni spenti, arrivano anche racconti di esperienze vissute, come quella di chi parla di un’amica che si è scoperta incinta e la cui storia, per dirla con l’espressione di chi l’ha raccontata, “è finita bene” perchè la ragazza ha deciso di tenere il bambino, nonostante le relazioni di giovani a ridosso della maggiore età siano “instabili”. Basterebbe guardare gli occhi e il viso di chi a noi di Vortici.it ha raccontato questa storia per vedere realmente, con i nostri occhi, l’amore per la vita e la gioia di chi ha lottato davvero fare in modo che quel bimbo nascesse e quella madre avesse non un dolore grande, ma un dono enorme.  Ecco perchè vi invitiamo ora ad aprire le orecchie e ad ascoltare con la mente ed il cuore le voci di questi ragazzi, ora pronti a partire chi per sedi istituzionali o seminari organizzati per i giovani dal Movimento per la Vita. Abbiamo chiesto, a loro e ai loro prof, di raccontarci come è stata quest’esperienza.

Incontriamo per primo uno studente di una scuola pescarese:

 

Poi è la volta del Docente Vicario, ossia quello che una volta si sarebbe chiamato il Vicepreside:

 

Infine incontriamo due studentesse ed una professoressa del Liceo classico di Teramo:

Parole, racconti, sensazioni, messaggi su cui riflettere e che fanno ben sperare. Ma a parlare sono anche le immagini di chi ha scelto la forma addirittura pittorica per affrontare il tema proposto. E siccome le immagini hanno un codice comunicativo proprio e spiegarle a volte rischia di farci sfuggire il fatto che poi, in fondo, ad ognuno di noi dicono qualcosa di particolare e personale, noi vi proponiamo gli elaborati che all’Aurum di Pescara sono stati esposti, alcuni dei quali accompagnati da scritti dei loro stessi autori:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Best Regards

— Massimiliano Spiriticchio

Author Signature for Posts

Scrivi un commento

comments

Instagram @ Vortici
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Dialoghi "Conversazioni sulla natura dell'universo"
Per saperne di più:
http://vortici.it/un-nuovo-modo-di-leggere-la-scienza-e-la-fisica/
  • Una lingua antica può salvare il patrimonio intellettuale e culturale odierno…
http://vortici.it/una-lingua-antica-puo-salvare-il-patrimonio-intellettuale-e-culturale-odierno/
  • Sfiorar l’anima
http://vortici.it/sfiorar-lanima/
  • Il fenomeno dell’immigrazione raccontato ai bambini
Un libro di Carlo Marconi
http://vortici.it/il-fenomeno-dellimmigrazione-raccontato-ai-bambini/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi