Il Gusto Della Scienza La Buona Scienza Scienze

Così viene riconosciuta la melodia delle parole…

lunedì, Settembre 11, 2017
Così viene riconosciuta la melodia delle parole…

Una ricerca particolarmente curiosa ci sorprende e apre le porte alla scoperta di nuove frontiere. Il campo delle Neuroscienze come sappiamo è molto ampio e articolato. Recentissimamente un altro segreto inaspettato è stato svelato.

Il cervello sa riconoscere la “melodia” del linguaggio grazie a neuroni che si accendono in risposta all’intonazione con cui vengono pronunciate le parole, permettendo così di interpretare il significato delle frasi e le emozioni che esprimono. Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Science dai neuroscienziati dell’Università della California a San Francisco.

I cambiamenti dell’intonazione della voce durante un discorso sono fondamentali per la buona riuscita della comunicazione. Questo vale soprattutto per le lingue tonali come il cinese mandarino, dove l’intonazione può cambiare radicalmente il significato delle singole parole, ma vale anche per le altre lingue, dove la stessa frase può arrivare ad assumere valenze molto diverse. Pensiamo ad esempio alla frase a Sara piacciono le arance: può essere pronunciata con un’intonazione discendente, come un’affermazione, oppure in crescendo, come una domanda.

Per capire come reagisce il nostro cervello in questi casi, i ricercatori statunitensi hanno monitorato l’attività cerebrale di dieci persone epilettiche cui erano stati impiantati degli elettrodi per localizzare con precisione il focolaio delle crisi in vista dell’intervento neurochirurgico. Durante il monitoraggio, ai pazienti sono state fatte ascoltare diverse frasi pronunciate da una voce sintetica, a volte maschile e a volte femminile, che assumeva diverse intonazioni.

La registrazione dell’attività elettrica del cervello ha così permesso di individuare un particolare gruppo di neuroni (in una regione della corteccia uditiva chiamata “giro temporale superiore”) che si accendono in risposta alle variazioni dell’intonazione della voce, indipendentemente dal contenuto della frase.

Usando un algoritmo che riproduce questo meccanismo nervoso, i ricercatori sono riusciti a prevedere la risposta dei neuroni dei pazienti all’ascolto di centinaia di frasi pronunciate da diversi speaker, evidenziando così che i neuroni dell’intonazione sono sensibili alle variazioni della voce che si hanno istante per istante. Sono stati individuati dunque, i neuroni che afferrano significati ed emozioni.

Immagine: Neuroni

Fonte immagine: https://it.123rf.com

 

Annapaola Di Ienno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi