Lifestyle Società

Cinecittà, una giovane donna e la sorpresa di un concorso…

venerdì, Luglio 21, 2017
Cinecittà, una giovane donna e la sorpresa di un concorso…

Il clima è quello della più classica delle gite, quando si parte da Pescara in autobus. Ragazzi emozionati, adulti incuriositi nell’accompagnarli. E poi quella meta, Roma, la città eterna, resa ancora più attraente dal fatto che si va in uno dei posti che stimolano la fantasia di tutti: Cinecittà, con il suo fascino sempre magico e la capacità tutta propria del cinema di far sognare, magari per farci vivere meglio la nostra realtà quotidiana. Ma quelli che salgono su quel pullman, che visitano i luoghi del cinema, che passano dai set di serie americane o italiane alle mostre sui grandi del passato come Fellini, Sergio Leone, Anna Magnani e Audrey Hepburn, non sono i membri di un gruppo che si è ritrovato per caso, magari unito dall’aver prenotato lo stesso viaggio organizzato. Ad unirli è l’essersi tutti, in un momento preciso, fermati a riflettere sul valore della vita e su come difenderlo: il gruppo è infatti composto per la maggior parte dai ragazzi che, accompagnati da alcuni volontari del Movimento per la Vita hanno vinto il secondo premio dell’edizione 2017 del concorso indetto dal Movimento stesso sul tema “C’è vita in Europa?”. Ce ne eravamo già occupati quando i premi erano stati assegnati. Ma ora che il viaggio a Roma si è compiuto, noi di Vortici.it non potevamo mancare. Non solo per goderci la visita agli splendidi studi cinematografici romani, i più grandi d’Europa con i loro 22 teatri di posa e la loro storia di ottant’anni. Se siamo saliti sul quel pullman è soprattutto per stare con loro, i ragazzi che da Pescara sono partiti per la Capitale italiana, avendo vinto il secondo premio del concorso. Così, dopo la giornata capitolina, quando si riprende la strada del ritorno, comincia la chiacchierata con una di loro.

La nostra amica si chiama Sara e frequenta il Liceo linguistico “Guglielmo Marconi” a Pescara: “Il nostro professore ci ha fatto scrivere un tema su vari argomenti tra obiezione di coscienza, aborto, pillola del giorno dopo e varie tematiche relative alla donna e ai suoi diritti” racconta rispondendo alla domanda su come mai è arrivata lì. “Abbiamo partecipato in diversi” precisa. Sara racconta del suo stupore con cui ha vissuto il seguito di quel tema scolastico: “Ho cercato di parlare di tutti questi argomenti – dice – e, dopo un po’, ho saputo di aver vinto il secondo premio. È stata una sorpresa enorme perchè non sapevo neanche dell’esistenza del concorso!”. Poi la ragazza entra nel merito dell’argomenti di cui ha scritto: “Secondo me – sostiene – l’obiezione di coscienza dovrebbe essere rallentata in quei casi in cui si sa che il bambino morirà. E poi i medici non obiettori vengono sovraccaricati di aborti con conseguenze per la loro carriera”. Quando però le si chiede cosa pensi dell’aborto, la risposta di Sara è netta e fa capire quanto questa giovane vorrebbe vedere tutti scegliere sempre la vita: “Molto spesso, secondo me, si abortisce perchè si è soli davanti ad una scelta difficile, perchè si pensa di non poter dare al bambino un futuro adeguato, perchè non si conoscono le alternative che la legge o associazioni come il Movimento per la Vita forniscono” . Il riferimento di Sara è alla possibilità, accordata dalle norme in vigore in Italia, di partorire in anonimato facendo in modo che il bimbo venga dato in affidamento o in adozione ad una famiglia. Ma la giovane si riferisce anche agli aiuti che i vari Centri di Aiuto alla Vita offrono in termini materiali, fornendo assistenza medica, legale e materiale a chi è alle prese con una gravidanza difficile. Tali Centri sono raggiungibili anche attraverso il servizio Sos Vita, che è raggiungibile sia via telefono, chiamando l’800813000, sia sul web cliccando su http://www.sosvita.it/.

Ma il ragionamento di Sara va oltre e arriva ad un punto che per molti suoi coetanei (e non solo) è davvero molto delicato: “Non bisogna avere rapporti senza pensarci. Io sono un po’ contraria all’assunzione di tutti questi farmaci” dice riferendosi alle varie pillole in circolazione con le loro controindicazioni. “Bisogna insegnare già ai bambini piano piano come siamo fatti anche affettivamente e sessualmente”. Sarà un caso se il Movimento per la Vita a Pescara sta organizzando un corso per volontari ed aspiranti tali in cui si affronteranno anche questi temi e si parlerà di quanto un’affettività vissuta bene sia il miglior modo per vivere bene anche le proprie storie d’amore?

Massimiliano Spiriticchio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi