Lifestyle Tecnologia

Alla scoperta delle camere emozionali…

lunedì, Febbraio 5, 2018
Alla scoperta delle camere emozionali…

Tecnologia e confort continuano a sorprenderci, creando un connubio innovativo.  Il relax su misura non è più un miraggio…

Dotate di tecnologia, illuminazione e audio all’avanguardia, sono arrivate le “Mood Room” (stanze dell’umore) ovvero, camere che creano ambienti diversi, riflettendo le emozioni degli ospiti e adattandosi a queste ultime.

Nasce dunque un nuovo modo di concepire lo spazio. Il concetto di “Hotel del futuro” è stato sviluppato da: NH Hotel Group e Philips Lighting in base a tre criteri: 1. personalizzazione dell’esperienza degli ospiti 2. tecnologia connessa 3. sostenibilità.

Il nucleo centrale è governato da Philips RoomFlex, un sistema di controllo completamente configurabile per le camere, capace di integrare facilmente l’illuminazione con i sensori, insieme a terzi sistemi quali: il riscaldamento, l’impianto di areazione, l’aria condizionata, le tende e i programmi software di prenotazione delle camere.

Utilizzando un unico pannello di controllo, gli ospiti possono scegliere la temperatura e l’illuminazione in base alle proprie preferenze personali, ma anche l’ambientazione desiderata, a seconda del momento o del proprio umore, controllando lo schema di colori, l’intensità della luce, oltre a scegliere la musica di sottofondo della stanza stessa.

Persino sotto la doccia si può vivere un’esperienza multisensoriale grazie all’Emotional Shower(la doccia emozionale), che include il controllo di suoni, luci e acqua.

Le prime Mood Room le troviamo a Madrid: la stanza si trasforma creando l’atmosfera giusta per fare yoga, rilassarsi, (piuttosto che scatenarsi e ballare) ma anche per far colazione con l’energia giusta.

Pronti a raggiungere Madrid?

Immagine: ANSA

Annapaola Di Ienno

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • Ma le periferie esistono davvero? Forse qualcuno di voi, leggendo il titolo di quest’articolo, ha pensato che la risposta alla domanda in esso contenuta sia scontata. Molto spesso, in effetti, capita di vedere che, nelle nostre città, le zone sono ben distinte, tra quelle più ricche, sicure, colorate e quelle invece più degradate, che appaiono scolorite e povere. Leggi su vortici.it
  • Le giornate d'Autunno alla scoperta di un'Italia bellissima. Leggi su vortici.it
  • Il ruolo della luce nella medicina rigenerativa. Leggi su vortici.it
  • Immagine di Instagram
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/