Cultura Poesie

Da “Canto del Dio nascosto”

venerdì, Aprile 21, 2017
Da “Canto del Dio nascosto”

Cari lettori e lettrici, bentornati nella rubrica di Vortici.it in cui potrete leggere ogni settimana una poesia scritta da un autore o un’autrice della nostra contemporaneità che la nostra redazione ha scelto per voi. Buona immersione nelle profondità del vostro spirito con la poesia di questa settimana che è tratta dall’opera “Canto del Dio nascosto” di San Giovanni Paolo II, Papa, ed è stata da noi scelta per vivere insieme a voi, con questi versi, la Festa della Divina Misericordia, che quest’anno ricorre domenica 23 aprile ed è stata istituita proprio dall’autore di questi versi:

Se l’amore tanto più è grande quanto più è semplice,
se il desiderio più semplice sta nella nostalgia
allora non è strano che Dio voglia
essere accolto dai semplici,
da quelli che hanno candido il cuore
e per il loro amore non trovano parole.

Ed Egli stesso nell’offerta
c’incantò con la sua semplicità,
la povertà, la mangiatoia, il fieno.
La Madre, allora, sollevò il Bambino
e lo cullava tra le braccia
e nelle fasce Gli avvolgeva i piedi.

Miracolo – Miracolo – Miracolo!
quando proteggo Dio con la mia umanità,
da lui protetto col Suo amore,
protetto col Suo martirio.

(San Giovanni Paolo II, Papa)

Massimiliano Spiriticchio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento