Sports Sports Artistici

Cantù batte Giulianova in finale… ma che spettacolo il basket in carrozzina!

mercoledì, maggio 23, 2018
Cantù batte Giulianova in finale… ma che spettacolo il basket in carrozzina!

Ci sono partite destinate a lasciare il segno nella vita di chi le ha vissute. Tutti noi appassionati di sport ce ne ricordiamo diverse. Ma, quando scendi in campo per disputare una finale dopo che hai vissuto almeno un momento in cui ti era sembrato che anche solo poter andare in qualche impianto sportivo a vederne una di partita sarebbe stato un’impresa, probabilmente l’adrenalina è ancora più alta. Anche per questo, forse, la finale per lo scudetto del basket in carrozzina è stata davvero palpitante. La Briantea Cantù ha vinto in due gare, laureandosi per la terza volta consecutiva Campione d’Italia, davanti alla DECO Group Amicacci Giulianova. Quella tra gli abruzzesi e i lombardi è stata una finale davvero combattutissima sia in gara 1 che in gara 2. Solo 5 punti avevano diviso le due squadre all’andata, quando, tra le mura amiche, Cantù si era imposta per 63 – 58. Solo gli ultimi minuti avevano consentito ai Campioni d’Italia di vincere, dopo che, al termine del terzo quarto, gli abruzzesi erano addirittura in vantaggio di due lunghezze.

Il pubblico delle grandi occasioni, presente sia a Cantù che domenica scorsa ad Alba Adriatica, ha potuto assistere ad un grande spettacolo, del quale esso stesso ha fatto parte. In gara 2 solo il tempo supplementare, giocato in seguito alla parità emersa al termine dei quattro quarti regolamentari, ha consentito ai lombardi di prendere il largo e vincere per 76 – 71. Trainata da Macek, Miceli, Marchionni e da un De Maggi sbloccatosi nel terzo quarto, l’Amicacci Giulianova ha tentato il gran colpo e dato parecchi problemi alla squadra di un Adolfo Berdun (ritratto nella foto di copertina di quest’articolo quando è salito sul canestro per festeggiare lo scudetto) letteralmente scatenato, autore di tantissimi punti e diversi pesantissimi canestri da tre.

 

Alla fine di gara 2 i commenti la dicono lunga sulle emozioni vissute sul parquet: “Questo è forse il tricolore più bello vinto sul campo” ha ammesso un emozionato Marco Bergna, coach di Cantù. “Sono state due partite molto dure, con questa seconda sicuramente più tosta perché giocare in casa di Giulianova non è mai facile. Sul +10 alla fine abbiamo creduto di aver messo al sicuro il risultato ma i nostri avversari sono stati bravi a crederci fino alla fine e trascinarci ai supplementari”. Dall’altra parte, il Vice Presidente e Responsabile sportivo dell’Amicacci, Peppino Marchionni non nasconde la sua delusione, ma dice: “Siamo soddisfatti. Chi ha visto, sa che le due partite sono state combattutissime. Per noi era la prima finale scudetto. Ora dovremo iscrivere la squadra alla Coppa Europa e ritentare per il titolo nazionale”. Insomma: a Giulianova già si guarda al futuro, con la voglia di lottare tipica di chi crede fortemente nelle proprie possibilità.

Ma volete rendervi conto della qualità del basket in carrozzina? Se la risposta è sì, allora gustatevi queste immagini, che si riferiscono ad una rassegna entrata di diritto nella storia mondiale non solo sportiva: si tratta di alcuni momenti tratti dalle mitiche Paralimpiadi di Londra 2012.

Non è il caso, in tutta franchezza, di aggiungere molto a queste immagini perchè basta guardarle per rendersi conto delle emozioni offerte da questo sport non solo per l’intensità dei volti e degli sguardi di giocatori e giocatrici, ma anche e soprattutto perchè i gesti tecnici sono notevoli e legati, più che nella pallacanestro per normodotati, all’esistenza di una squadra, di compagni cui servire il pallone con la creatività che serve per evitare un avversario che è difficile saltare, ma che si può disorientare con un tiro improvviso o un passaggio imprendibile. È la bellezza dello sport di squadra che nel caso del basket in carrozzina si mostra in tutta la sua evidenza e spinge ancora di più a lottare e sognare dimostrando davvero di essere uno straordinario spettacolo

— Massimiliano Spiriticchio

Scrivi un commento

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Acconsento alla conservazione ed al trattamento dei miei dati personali, secondo le regole descritte nella Privacy area di Vortici.it, per inviare questo commento

Instagram @ Vortici
  • La scadenza del copyright e le sue bellissime conseguenze per gli autori del 900’
Per saperne di più:
http://vortici.it/la-scadenza-del-copyright-e-le-sue-bellissime-conseguenze-per-gli-autori-del-900/
  • Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Riscaldamento in casa con stufe a pellet? Sì, ma…
Per saperne di più:
http://vortici.it/riscaldamento-in-casa-con-stufe-a-pellet-si-ma/
  • Articolo su antitruffa
Per saperne di più:
http://vortici.it/frodi-tranelli-e-raggiri-sul-web-stopparli-si-puo/
  • Dialoghi "Conversazioni sulla natura dell'universo"
Per saperne di più:
http://vortici.it/un-nuovo-modo-di-leggere-la-scienza-e-la-fisica/
  • Una lingua antica può salvare il patrimonio intellettuale e culturale odierno…
http://vortici.it/una-lingua-antica-puo-salvare-il-patrimonio-intellettuale-e-culturale-odierno/
  • Sfiorar l’anima
http://vortici.it/sfiorar-lanima/
  • Il fenomeno dell’immigrazione raccontato ai bambini
Un libro di Carlo Marconi
http://vortici.it/il-fenomeno-dellimmigrazione-raccontato-ai-bambini/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Nella nostra privacy Cookie area hai la possibilità di revocare il tuo consenso ai cookies di navigazione in ogni momento. Inoltre, sempre nella privacy cookie area sono illustrati i vari tipi di cookies in dettaglio, oltre alla nostra privacy policy per la sicurezza dei tuoi dati personali ed i tuoi diritti. Acconsenti all'uso dei cookies di navigazione? maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi